• Gio. Apr 18th, 2024

“Paolo e Francesca: storia antica di un amore moderno”,

Mercoledì 7 Dicembre 2022, alle ore 20.30, verrà’ messa in scena al Teatro ‘Erba di Torino la ‘prima’ dell’opera inedita “Paolo e Francesca: storia antica di un amore moderno”, ispirata ai noti personaggi danteschi della Divina Commedia.

Paolo e Francesca

La passione sfrenata per i classici della letteratura che da sempre caratterizza l’animo di Lorenzo gli ha permesso dapprima di concepire questa sua ‘opera prima’ – assolutamente inedita – e quindi di portarla, con non pochi sforzi sul palcoscenico offrendola al pubblico.

INFO: spettacolo teatrale “Paolo e Francesca: storia antica di un amore moderno”;
Mercoledì 7 Dicembre 2022, ore 20.30, Teatro Erbacorso Moncalieri 241, Torino.

Per prenotazioni e biglietti: telefonare al numero 3408388654

Si tratta dell’esordio teatrale, in qualità di autore, di  Lorenzo GIUSTETTO, 23 anni, studente universitario in Giurisprudenza ed ex alunno del liceo Salesiano Valsalice.
La passione sfrenata per i classici della letteratura che da sempre caratterizza l’animo di Lorenzo gli ha permesso dapprima di concepire questa sua ‘opera prima’ – assolutamente inedita – e quindi di portarla, con non pochi sforzi sul palcoscenico offrendola al pubblico.
In questo, decisivo è stato l’incontro con il regista Eugenio GRADABOSCO, il quale – colpito dalla profondità dei testi dell’autore – ha dato la sua disponibilità a collaborare al progetto, formando con Lorenzo un connubio indissolubile. L’efficace ‘think tank’ tra autore e regista ha così permesso, tramite l’attento ‘reclutamento’ di una compagnia di attori interamente formata da giovani esordienti – e grazie ad un significativo sforzo economico, volto ad autofinanziare la produzione – di portare a termine l’iniziativa.
Questo il commento del regista, a corollario dell’evento:
“Una storia antica ma moderna. Un dramma storico, ma universalmente attuale. Due famiglie in guerra  pacificate con un matrimonio d’interesse. Un amore contrastato e clandestino.
Lorenzo Giustetto,  giovane autore e produttore, ci riporta in quelle atmosfere. Descrive infatti egregiamente le dinamiche dell’epoca, in una messa in scena che rispecchia, nelle musiche e nei costumi, il periodo storico in cui è ambientata: un tempo che racchiude ogni tempo.
Perché i sentimenti, le passioni, l’amore e la vendetta raccontati sono universali, sono sempre esistiti e sempre esisteranno.”
L’iniziativa ha da subito riscosso il plauso ed il vivo apprezzamento delle autorità – sia locali, sia nazionali – coinvolte in prima persona nella promozione dell’iniziativa culturale volta a valorizzare l’opera e l’ingegno di giovani artisti – autori ed attori – pressoché esordienti.
L’auspicata speranza è che anche il raffinato pubblico torinese possa premiare, sia in termini di partecipazione, sia di gradimento, questa lodevole ed ambiziosa iniziativa cittadina.

L’auspicata speranza è che anche il raffinato pubblico torinese possa premiare, sia in termini di partecipazione, sia di gradimento, questa lodevole ed ambiziosa iniziativa cittadina.